Domande sui fibromi uterini?

Domande generali da porre al Suo medico e possibili risposte

Faq

Che cosa causa i fibromi?

Il motivo per cui si sviluppano i fibromi non è ancora chiaro Tuttavia, esistono alcuni fattori che possono influenzarne la formazione:

 

Molti fibromi presentano alterazioni dei geni che li differenziano rispetto alle normali cellule muscolari uterine. Vi sono, inoltre, alcune prove dell’ereditarietà dei fibromi e del fatto che gemelle omozigoti presentino una maggior probabilità di sviluppo di fibromi rispetto a quelle eterozigote.

Gli estrogeni e il progesterone, due ormoni che stimolano lo sviluppo del rivestimento della parete uterina durante il ciclo mestruale in preparazione della gravidanza, sembrano contribuire allo sviluppo dei fibromi. Questi presentano un numero maggiore di recettori degli estrogeni e del progesterone rispetto alle normali cellule muscolari uterine. Le dimensioni dei fibromi tendono a ridursi naturalmente dopo la menopausa a causa del calo di produzione ormonale.

Alcune sostanze che aiutano il corpo a preservare i tessuti, come il fattore di crescita insulino-simile, possono favorire la crescita dei fibromi.

Faq

Quanto possono diventare grandi i fibromi?

La dimensione dei fibromi uterini è uno dei sintomi ai quali i medici prestano attenzione per stabilire la necessità di un trattamento.

I fibromi uterini possono presentare dimensioni molto variabili, da quelle di una moneta fino a quelle di un melone. Un fibroma uterino molto grande può causare un’espansione dell’utero pari a quella che sia al sesto o settimo mese di gravidanza. Le formazioni possono presentare un unico fibroma dominante o un raggruppamento di fibromi più piccoli.

 

L’utero è generalmente lungo 7,6 cm e ha la forma di una pera. Un fibroma di piccole dimensioni può non causare alcun sintomo, perciò è possibile non accorgersi di averlo. Un fibroma più grande causa la dilatazione dell’utero e la comparsa di cambiamenti avvertibili.

 

*Queste informazioni non rappresentano in alcun modo un parere medico. È necessario consultare proprio medico.

Faq

I fibromi possono trasformarsi in un tumore?

I fibromi sono formazioni quasi sempre benigne, quindi non tumorali. Più raramente (in meno di un caso su 1000) si può formare un fibroma di tipo tumorale, chiamato leiomiosarcoma. I medici ritengono che questo tipo di tumore non si sviluppi da fibromi già presenti. La presenza di fibromi non aumenta pertanto il rischio di comparsa di un fibroma di tipo tumorale, né la probabilità di sviluppo di altri tipi di tumori nell’utero.

Faq

Come posso sapere per certo se ho un fibroma?

Il medico può rilevare la presenza di un fibroma durante la visita ginecologica regolare di controllo dell’utero, delle ovaie e della vagina o durante l’esecuzione del Pap test annuale. Durante un normale esame pelvico il medico è in grado di sentire il fibroma con le mani, sotto forma di un nodulo rigido generalmente indolore nell’utero. In caso di fibromi di dimensioni medie e grandi, il medico descriverà tali dimensioni paragonandole alle diverse fasi della gravidanza. Ad esempio, Le potrebbe dire che i Suoi fibromi, a livello dell’ombelico, hanno dimensioni simili a quelle dell’utero alla 20ª settimana di gravidanza. In alternativa, le dimensioni del fibroma potrebbero essere paragonate a quelle di limoni, arance o uva a scopo illustrativo. Un qualsiasi tipo di esame di diagnostica per immagini solitamente conferma le dimensioni, la posizione e la dinamica dei fibromi. I due esami più comuni sono l’ecografia e la risonanza magnetica.

Domande da porre sul Suo caso

Faq

Quanti fibromi ho?

Faq

Che dimensioni ha/hanno il/i mio/miei fibroma/i?

Faq

Dove si trova/trovano il/i mio/miei fibroma/i (superficie esterna, superficie interna o nella parete dell’utero)?

Faq

Quanto è stata veloce la crescita del mio fibroma (qualora se ne fosse già a conoscenza)?

Faq

Come posso sapere se il/i mio/miei fibroma/i sta/stanno crescendo?

Faq

Quali sono gli esami o gli studi di diagnostica per immagini migliori per monitorare la crescita dei fibromi?

Faq

Quali sarebbero le opzioni terapeutiche a mia disposizione laddove il/i fibroma/i diventasse/ro un problema?

Faq

È necessario un intervento o è sufficiente assumere dei medicinali? I medicinali causano effetti collaterali?

Domande da porre sui trattamenti

Faq

Quanto dura la convalescenza di ognuna delle procedure che sto prendendo in considerazione?

Faq

Le varie opzioni terapeutiche influiranno sulla mia capacità di procreare e portare a termine una gravidanza?

Faq

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi/i rischi delle varie opzioni terapeutiche?

Faq

Quanto sarà rapido il miglioramento della sintomatologia con le varie opzioni terapeutiche?

Faq

Generalmente questi trattamenti sono coperti dalle compagnie assicurative? Qualora non lo siano, mi aiuterete a ottenere la copertura?

Domande da porre a sé stessa

Faq

Ho bisogno di tornare al lavoro o alle mie responsabilità familiari entro pochi giorni?

Faq

Voglio avere altri bambini?

Faq

Voglio preservare il mio utero anche se “la mia famiglia è al completo”?

Faq

Che cosa penso degli interventi chirurgici?

Faq

Tra quanto tempo entrerò in menopausa, periodo in cui le dimensioni dei fibromi possono ridursi naturalmente?

Font Resize